Giovedì, 21 Maggio 2020 11:38

LE AZIONI INDIVIDUALI PER LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO SCUOLA 2020

Pubblicato in Precari della scuola

Il Ministero dell’Istruzione, con quattro distinti decreti, in data 28 aprile 2020 ha indetto due concorsi ordinari e due concorsi straordinari volti all’immissione in ruolo e all’abilitazione dei docenti di ogni grado di scuola e tipologia di posto.

Detti D.M. riportano numerose illegittimità e discriminazioni nei confronti di molte categorie di insegnanti che, seppur precarie, rimangono escluse dalle procedure.

Lo studio legale Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia, a tutela degli insegnanti esclusi promuove azioni di natura individuale volte a far emergere situazioni e condizioni proprie del singolo ricorrente in modo da avanzare maggiori censure per ampliare e meglio definire i motivi di ricorso.

Diversamente dai ricorsi collettivi, ove è strettamente necessario far emergere solo quell’unica circostanza che accomuna tutti i candidati, il ricorso individuale viene redatto caso per caso con un confronto diretto o online per la contingente situazione, con il cliente ed è realizzato in base alle peculiarità del ricorrente.

Tra le azioni individuate e per le quali riteniamo sia più indicato procedere individualmente, si riportano ad esempio:

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso per coloro che sono ritenuti privi del requisito delle tre annualità di servizio in quanto prestato con interruzione anche di pochi giorni e pertanto svolto in difformità dell’art. 11 comma 14 L. 124/1999 che prevede “è considerato come anno scolastico intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio sia stato prestato ininterrottamente dal 1o febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”.

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso (ordinario o straordinario) sul sostegno per gli idonei non vincitori al TFA IV ciclo con almeno una annualità di servizio maturata sul sostegno.

- Ricorso per chi è in procinto di conseguire il 24 CFU ma non lo farà prima del termine ultimo di presentazione della domanda bensì entro la data di svolgimento della prima prova concorsuale.

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso su posto comune per coloro che hanno maturato il requisito di tre anni di servizio ma svolti tutti sul sostegno con nomina dalle graduatorie disciplinari e che, dunque, non hanno il requisito (b) almeno una annualità di servizio sulla specifica classe o tipologia di posto) per partecipare al concorso sulla materia.

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso per coloro che hanno maturato complessivamente 540 giorni di servizio tra il 2008/2009 e il 2019/2020 (fermi gli ulteriori requisiti cioè il possesso congiunto di b) almeno una annualità di servizio sulla specifica classe o tipologia di posto, c) titolo di accesso alla classe).

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso sul sostegno per chi ha tre anni di servizio nel sostegno ma non è specializzato (fermi gli ulteriori requisiti cioè il possesso congiunto di a) 3 anni di servizio anche non consecutivi tra il 2008/2009 e il 2019/2020 su posti comuni o di sostegno b) almeno una annualità di servizio sulla tipologia di posto, c) titolo di accesso alla classe). Tale ricorso può essere espletato anche per la partecipazione al concorso ordinario da chi è abilitato e, pur avendo svolto servizio sul sostegno per almeno tre anni non è specializzato per il sostegno nel grado di scuola per cui intende concorrere.

- Ricorso per il riconoscimento del servizio prestato nelle scuole comunali per coloro che completano il requisito dei tre anni di servizio (fermo il possesso degli ulteriori requisiti) in virtù del servizio svolto presso istituti comunali o che hanno svolto servizio solo presso scuole comunali.

- Ricorso volto alla partecipazione al concorso sul sostegno per grado diverso rispetto a quello per cui si è specializzati (fermi gli ulteriori requisiti cioè il possesso congiunto di a) 3 anni di servizio anche non consecutivi tra il 2008/2009 e il 2019/2020 su posti comuni o di sostegno b) almeno una annualità di servizio sulla specifica classe o tipologia di posto, c) titolo di accesso alla classe).

Lo studio, accanto alle azioni riportate, proporrà ricorsi per la partecipazione a tutte le procedure concorsuali e valuterà, previo colloquio con il cliente (personale o tramite piattaforme telematiche), ogni ulteriore elemento e casistica.

Saranno avviate, inoltre, le azioni al link http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/concorso-scuola-2020 anche in forma individuale sovrapponendo le peculiarità di una categoria con quelle di un’altra qualora e se presenti.

Si consigliano fortemente ricorsi di natura individuale per far emergere le situazioni peculiari di ogni ricorrente, ma anche alla luce del trend negativo che sta maturando per i ricorsi collettivi da parte del TAR e del Consiglio di Stato e che, sempre più spesso porta ad una pronuncia di inammissibilità del ricorso cumulativo.

Lo studio legale è disponibile per un colloquio individuale finalizzato ad una maggiore comprensione della possibilità di inoltrare ricorso in forma individuale ai contatti riportati al link http://www.avvocatomichelebonetti.it/contatti

Visite oggi 38

Visite Globali 3116448